Spiritbox – Eternal Blue

Gli Spiritbox nascono 5 anni fa, ma solo ora sono sulla bocca di tutti grazie all’uscita del loro album di debutto Eternal Blue.

Non solo il titolo è perfettamente coerente con la copertina, ma anche con il look dei capelli della frontwoman Courtney LaPlante. Questa giovane ragazza canadese aveva iniziato la sua carriera musicale anni prima negli Iwrestledabearonce, assieme al chitarrista e marito Mike Stringer, per poi abbandonare la band nel 2015 e dedicarsi interamente agli Spiritbox, con l’uscita di alcuni singoli, un EP e adesso finalmente il tanto atteso disco di debutto. Il loro stile è un mix tra metalcore, progressive metal e djent, non a caso tra le influenze di Courtney troviamo proprio i TesseracT, oltre ai Deftones, Tool e Meshuggah. Quello che colpisce subito a primo impatto di questa band è la compattezza del suono e la sua maturità, perché la musica che propongono è fresca e moderna, ma allo stesso tempo ricercata ed equilibrata. Ma non è tutto: subito dal primo ascolto le canzoni rimangono in testa, i ritornelli sono subito orecchiabili e facili da ricordare, questo perché ogni pezzo è stato studiato alla perfezione e ogni melodia è sempre riuscita. Gli ascoltatori più attenti noteranno subito anche l’influenza degli Architects, infatti in Yellowjacket troviamo un duetto con il frontman Sam Carter.

È davvero difficile parlare di queste 12 tracce singolarmente, perché si legano tutte perfettamente tra di loro, dando l’impressione di avere tra le mani quasi un concept album, per lo meno dal punto di vista musicale e stilistico. Per questo motivo, consiglio un ascolto unico, tutto di un fiato, per apprezzare meglio il modo in cui le tracce si fondono tra di loro. Inoltre, i testi sono spessi cupi e malinconici e la voce di Courtney esprime bene questa sofferenza, assieme ai growl più classici che non passano mai di moda.

Se dovessi scegliere la mia traccia preferita, sarei davvero in difficoltà. Forse direi Circle With Me, perché è una delle più rappresentative della band. A chi dice che il metal è morto e non c’è più sperimentazione, rispondo che si sbagliano. Negli ultimi anni ce lo hanno dimostrato i Jinjer e ora è il turno degli Spiritbox, ma bisogna essere pronti a farsi travolgere da un’ondata di innovazione.

SPIRITBOX: i dettagli del debut album “Eternal Blue”, ascolta “Secret  Garden”

Gli Spiritbox avevano creato delle alte aspettative con il rilascio di vari singoli nel periodo di pausa imposto dalla pandemia, ma sono riusciti a rispettarle ed addirittura a superarle. Lasciatevi rapire da Sun Killer, Hurt You, Secret Garden e Constance, in uno degli ascolti migliori che farete in questo 2021. Non ve ne pentirete!

Tracklist:
01. Sun Killer
02. Hurt You
03. Yellowjacket
04. The Summit
05. Secret Garden
06. Silk in the Strings
07. Holy Roller
08. Eternal Blue
09. We Live in a Strange World
10. Halcyon
11. Circle With Me
12. Constance

Line-up:
Courtney LaPlante – voce
Mike Stringer – chitarra
Bill Crook – basso
Zev Rose – batteria

Anno: 2021
Etichetta:
Rise Records
Voto:
8.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...