Lynyrd Skynyrd – Pronounced ‘Leh-‘nérd ‘Skin-‘nérd

E’ ovvio che se ti chiami Lynyrd Skynyrd e sei nuovo sulle scene del rock, chi diamine vuoi che sappia pronunciare il tuo nome? E allora si fa la cosa più semplice, l’album d’esordio lo si intitola Pronounced ‘Leh-‘nérd ‘Skin-‘nérd perché la soluzione più banale spesso ci azzecca e ci vuole anche coraggio a proporla. Ma noi siamo i Lynyrd Skynyrd e ad un certo punto, del nome, ce ne possiamo anche fottere perché abbiamo una track-list che può fare storia, compreso qualche assolo di chitarra leggermente leggendario e qualche pezzo che rimane nella mente come la tabellina del 3. E’ il 1973.

Il riff romantico di Tuesday’s Gone è troppo sdolcinato anche per i tipi più soffici di cuore. Ma siamo nei 70’s e quindi probabilmente abbiamo molto più sentimento delle generazioni future. Chissà… Pezzo lunghetto, ma la storia non ha solo romanticismo. Un tipo sta lasciando la donna che ama, partendo col treno, probabilmente per lavoro. Sopravvivenza o l’amore della vita? Sicuro malinconia e nostalgia.

Il riff di Gimme Three Steps invece è sempliciotto, ma non in maniera negativa, è un giro di chitarra pieno di genuinità e di spensieratezza. Segue un arrangiamento molto blueseggiante ed una canzone abbastanza infantile che sembra farci ritornare dei bambini che giocano sul prato del parco pubblico di Campobasso. E le mamme che parlano dell’ultima macchina da cucito della Singer. Ed i papà che parlano dell’ultima Alfa Romeo sportiva rosso fiammante.

L’arpeggio di chitarra elettrica di Simple Man invece è più serio, ed anche abbastanza severo. Segue poi un sound più duro nel ritornello che viene ripetuto varie volte per conficcarsi nelle parti più remote dell’encefalo. Il solo di elettrica è in linea con il pezzo, entrambi lunghetti, ma più sale l’importanza e più sale la durata da dedicare. Non vi faremo perdere tempo stavolta perché il testo è davvero toccante nella sua semplicità e ve lo suggeriamo a questo link: Testo Simple Man + Traduzione

Chiude all’ottavo posto un’intro di organo a cui segue una chitarra dolce che diventa eterea durante l’accompagnamento alla voce, l’effetto slide della sei corde accentua furbamente la sensazione. “If I leave here tomorrow, would you still remember me?” apre la voce: la ragazza del chitarrista del gruppo Allen Collins gli chiese una volta, forse più di una volta. Il membro degli Skynyrd prese carta e penna e segnò questa frase che alla fine ha aperto Free Bird. Leggenda vuole che egli rispose: “Come potrei mai dimenticarti?”. Galoppanti chitarre seguono… Chiude il classico assolo di chitarra. No, non c’è nulla di classico qui. Il solo fu progettato molto lungo perché doveva dare riposo alla voce di Ronnie Van Zant durante i frequenti live, ma il risultato “forzato” fu uno dei migliori assoli del rock che fece sussurrare alla gente che già nel 1973 non potesse esserci un assolo più intenso, ritmico, martellante e memorabile di quello appena ascoltato. La lunga marcia finisce in un chiudendo che vorrebbe invece continuare all’infinito.

Il southern rock degli USA altro non è che la fusione a caldo dell’hard rock unito alle sonorità country del sud degli Stati Uniti. Ma forse quella melodia in più ha aggiunto il tocco decisivo per rendere questi testi, codesti giri di chitarra e tali assoli incisi nella memoria dei più sensibili fans del rock and roll.

Track-list:
Lato A
01. I Ain’t the One
02. Tuesday’s Gone
03. Gimme Three Steps
04. Simple Man
Lato B
01. Things Goin’ On
02. Mississippi Kid
03. Poison Whiskey
04. Free Bird

Line-Up
Ronnie Van Zant – voce
Gary Rossington – chitarra solista
Gary Rossington – chitarra ritmica
Allen Collins – chitarra solista
Allen Collins – chitarra ritmica
Ed King – basso
Ed King – chitarra solista
Billy Powell – tastiere
Bob Burns – batteria
Leon Wilkeson – basso

Anno: 1973
Etichetta: MCA Records
Voto: 9/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...