Motley Crue: Nikki Sixx, “Non volevano farci pubblicare Home Sweet Home”

In un recente racconto di Nikki Sixx, il bassista del Motley Crue ha raccontato della lotta che ebbero con la Elektra Records quando presentarono il disco Theater Of Pain e la scelta della etichetta di non aggiungere il singolo Home Sweet Home nell’album.

Era la prima volta che un tour bus ci veniva a prelevare dai nostri minuscoli appartamenti per andare a suonare una manciata di concerti. Solo diciotto mesi dopo potemmo farvi ritorno. Non sapevamo bene cosa fare, per cui iniziammo a comporre i brani di Theater Of Pain e Home Sweet Home venne fuori spontaneamente. Il testo nacque proprio da quella sensazione di trovarsi per tanto tempo lontano da casa e volerci ritornare. Il che è ironico, perché tutto quello che volevamo era entrare in una band e andare on the road. Poi quando sei sulla strada, vorresti tornare a casa.
Quando presentammo il disco a Elektra, ricevemmo un feedback negativo, il che non era una novità, dato che eravamo sempre in guerra con la label. Non hanno mai creduto davvero in noi… Quando sentirono Home Sweet Home rifiutarono l’album, dicendo che era orribile e che avremmo dovuto levare quella canzone; che non eravamo una band da ballad. Li minacciammo di portare i nostri affari altrove. L’avemmo vinta, ma si rifiutarono di darci i fondi per pubblicarla come singolo. Lo finanziammo noi, girammo il video da soli, finì su MTV e il resto è storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...