L’ultima “apparizione” di Syd Barrett nei Pink Floyd

Era il 1975, i Pink Floyd stavano per pubblicare l’album Wish You Were Here, contenente numerosi riferimenti e omaggi a Syd Barrett.

Durante la produzione dell’album, il 5 giugno, negli studi di Abbey Road si presentò uno strano personaggio, completamente calvo, con in mano una busta della spesa, che si aggirava tra i presenti con aria distratta. Si trattava proprio di Barrett, visibilmente poco curato e molto ingrassato, che venne riconosciuto da David Gilmour, tra lo stupore generale. Qualcuno gli chiese come avesse fatto a ingrassare tanto e Barrett rispose di avere a casa un grande frigorifero, pieno di carne di maiale. Poi i Pink Floyd, insieme ad alcuni altri collaboratori, fecero ascoltare a Barret “Shine On You Crazy Diamond”, paradossalmente la canzone sull’album che maggiormente conteneva riferimenti a lui, quando gli chiesero cosa ne pensasse Syd rispose “mi sembra un po’ datato, che dite?” rivolto ai compagni con un sorriso che rivela però che la sua originalità musicale non era spenta e andarono a pranzo.

Finito di mangiare, Barrett sparì senza salutare così come era comparso, lasciando Waters e compagni inebetiti e con le lacrime agli occhi. Nessuno degli altri Floyd avrebbe mai più visto Syd, solo Roger Waters lo incontrò per l’ultima volta alcuni anni dopo mentre si trovava a fare spese nei magazzini di Harrods, a Londra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...