Iron Maiden: Blaze Bayley, “Non pensavo che Bruce Dickinson sarebbe mai tornato nella band”

In una recente intervista per Rolling Stone, Blaze Bayley, ex cantante degli Iron Maiden, ha parlato della sua esperienza nella band e se in quel periodo pensava che ad un certo punto Bruce Dickinson sarebbe ritornato nei Maiden.

“Mai. Non ho mai avuto quella paura perché pensavo che ci fossero epoche di quella band. Clive [Burr] e Paul [Di’Anno] erano un’era. Poi c’è Bruce e Nicko [McBrain]. Quella era un’altra epoca. E ho davvero pensato che il terzo disco con i Maiden con me sarebbe stato il fascino. Ho pensato: ‘Abbiamo fatto questi due dischi. E ora con le idee che ho, l’esperienza di scrittura e tutto il resto. Ho cose sul mio dittafono e idee per i testi…’ Ho pensato: ‘Quando uscirà questo terzo album, questo cambierà i fan più accaniti e li riporterà con noi. Andremo avanti, andrà avanti e andremo da qualche parte.’ Credevo assolutamente nel mio cuore che sarebbe successo.

Ecco cosa stava succedendo all’esterno. Quando sono entrato a far parte degli Iron Maiden, EMI, una delle più grandi case discografiche del mondo, hanno venduto tutte le fabbriche che possedevano. Allora cosa sta succedendo? E poi, alla fine, è stata la pressione commerciale della EMI . Questo perché i Judas Priest hanno avuto una riunione completa con il loro cantante originale. I Black Sabbath hanno avuto una riunione completa con il loro cantante originale. I Deep Purple hanno avuto una riunione completa con il loro cantante originale. Questi sono stati tutti grandi successi che hanno fatto aumentare i loro numeri. I padroni schiavi della musica dicevano: ‘Dobbiamo ottenere qualcosa. fanciulla, cosa possiamo fare?’ Questo è stato per me. Era una cosa commerciale. Ed eccomi lì. Ma sono stato trattato molto bene dai ragazzi, assolutamente. E non posso biasimarli per tutto quello che mi è successo in seguito.”

Alla domanda su come gli è stato comunicato che era fuori dalla band, Blaze ha detto:

“Hanno fatto la cosa giusta. Abbiamo avuto un incontro con tutti intorno al tavolo. ‘Con il massimo rispetto, tutti lo stanno facendo. È un grosso problema. Noi ‘mi dispiace. Non possiamo andare avanti.’ Ho detto: ‘Bruce sta tornando?’ C’è stato questo silenzio per un momento. Quella decisione era stata presa parecchio tempo fa. Io ne ero totalmente all’oscuro. Hanno detto: ‘Sì, lo è’. Ho detto: ‘OK. Non abbiamo nient’altro di cui parlare. Ti ringrazio per tutto. E non dirò mai una parolaccia su questa band perché sono stato trattato molto bene. Sono rimasto deluso, ovviamente, sventrato, perché l’ho adorato. Per quanto sia stato difficile mantenere la tua voce a quel livello, e tutto ciò, l’ho ancora adorato.”

Blaze Bayley entrò a far pare degli Iron Maiden nel 1994 in sostituzione di Bruce Dickinson che lasciò la band per dedicarsi pienamente alla sua attività solista, salvo poi ritornare nel 1999 con il conseguente licenziamento di Bayley.

Un pensiero su “Iron Maiden: Blaze Bayley, “Non pensavo che Bruce Dickinson sarebbe mai tornato nella band”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...