Gorillaz – Song Machine Season One: Strange Timez

È da Gennaio che è in dolce attesa il loro settimo Album Sperimentale, i Gorillaz hanno giocato con i nostri sentimenti pubblicando teasers e poi finalmente, Momentary Bliss, che ha aperto la strada al tutto! Desta la curiosità di tutti per la presenza di molti featuring, tra cui , Elton John, Joan, Robert Smith, l’ex bassista dei New Order, Slow Thai, Peter Hook, Beck, St. Vincent, e Tony Allen, passato oltre purtroppo lo scorso Aprile. Sarà dedicato ai Fan un concerto Animato Telematico, dove poter godere della loro musica, come in un live, da poter condividere anche con gli amici.

L’Album è formato da vari episodi alterni, è diviso tra la versione Digitale, i Vinili e la Deluxe Edition, presenta in toto 17 tracce, e rappresenta a loro detta, un cambiamento, fuori dall’ordinario, per non cadere nell’ovvieta’ e stando ai passi del mondo che si evolve, e con lui anche la Musica, soprattutto gli ascoltatori. Di fatto, Song Machine si differenzia da tutti i loro lavori precedenti, che prevalentemente sguazzavano in una scena Hip-hop, Rap, mentre adesso, coinvolge artisti con stili totalmente diversi e lontani tra di loro.

Facendo riferimento ai brani pubblicati su YouTube e Spotify, si parte con Momentary Bliss, che è una traccia Rap/Punk in collaborazione con gli Slaves. Molto promettente e divertente in quanto il video è stato girato in studio, tra risate e rec. Désolé, che è stato girato sul lago di Como, con la calda voce di Diawara, sotto una sfera ambience Synth E New-Wave Brit-Pop. Aria, dove sono presenti Peter Hook e Georgia, in una coinvolgente atmosfera Chill-Pop. In How Far? abbiamo Tony Allen e Skepta, in un beat African Wave molto singolare, pubblicato pochi giorni dopo la morte di Tony, come omaggio alla sua memoria. In Friday 13th, abbiamo il Rap di Octavian in una sorta di Mumble Rap, Trap Rap. PAC MAN ci racconta la vita come nei videogiochi, con il featuring di Schoolboy Q. Strange Timez con Robert Smith, che è una palese forma di incoraggiamento ad essere migliori, e prendere parte al cambiamento, si evince dal video, dal testo. The Pink Phantom, dove possiamo ammirare la combinazione Gorillaz/Elton John, in una ballad degna di nota. Parlando di Pianoforte, Dead Butterflies, featuring Kano e Roxani Arias, la sua struttura Trap, Lo-fi, è veramente azzeccata. Opium con la collaborazione di EARTHGANG, risulta essere un brano dalle sonorità tribali, in un ottica più Rap.

Senza prendere tutti e 17 i brani, e fermandosi ad osservare quelli pubblicati in precedenza, ci si poteva tranquillamente aspettare un qualche cosa di fenomenale! Per non parlare delle animazioni e di tutto il lavoro che c’è dietro alla direzione artistica e di produzione dei Gorillaz. Il tutto racchiuso, nello scettro magico delle sonorità singolari ed uniche dei Gorillaz, dal Brit Pop, al chill wave, al Synth Fusion New Wave, all’ Hip-Hop, al Funky, fino al Rap. È un lavoro ben riuscito, un ottima idea! Di fatto su Spotify è stato già pubblicato L’album, ed è Streaming alle stelle.

Gorillaz “Song Machine: Season One – Strange Timez” Set For Release

So Punks! Come sempre vi ringraziamo per essere giunti fin qui! Alla prossima ragazzi! Chill-out!

Tracklist:
01. Strange Timez (ft. Robert Smith)
02. The Lost Chord (ft. Leee John)
03. The Valley of The Pagans (ft. Beck)
04. Pac-Man (ft. ScHoolboy Q)
05. Chalk Tablet Towers (ft. St Vincent)
06. The Pink Phantom (ft. Elton John and 6LACK)
07. Aries (ft. Peter Hook and Georgia)
08. Friday 13 th (ft. Octavian)
09. Dead Butterflies (ft. Kano e Roxani Arias)
10. Désolé (ft. Fatoumata Diawara) (Extended Version)
11. Momentary Bliss (ft. slowthai e Slaves)
12. Opium (ft. EARTHGANG)
13. Simplicity (ft. Joan As Police Woman)
14. Severed Head (ft. Goldlink e Unknown Mortal Orchestra)
15. With Love To An Ex (ft. Moonchild Sanelly)
16. MLS (feat. JPEGMAFIA e CHAI)
17. How Far? (ft. Tony Allen e Skepta)

Line-Up:
Damon Albarn – Voce, Tastiera, Batteria, Basso
2D – Voce, Tastiera
Cyborg Noodle – Chitarra
Noodle – Chitarra, Voce
Murdoc Niccals – Batteria, Basso
Russell Hobbs – Batteria, Percussioni
Ace – Basso

Anno: 2020
Etichetta: Warner Records
Voto: 9/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...