Gotthard – #13

E dai che l’hard rock più puro, più grezzo e più anni ’70 non è del tutto morto. Servono gli svizzeri Gotthard a farci rivivere qualche sonorità tipica del rock più originale. L’album si intitola #13 perché ovviamente è il loro… indovinate? Tredicesimo album. Anno 2020.

L’album apre con l’opening track Bad News che sicuramente non parlerà di buone notizie ma ha un riff che tira abbastanza. Tende poi a volersi rendere interessante con un intermezzo più calmo ma l’anima hard rock riprende il controllo del corpo. “Bad news travels fast, dirty little secret bit you in the ass”: la tipica finezza rock che ci piace tanto.

Missteria è il singolo estratto e comincia con una breve voce femminile orientaleggiante su riff di chitarra rock. Continua con l’alternarsi del rock più puro ed un intercalare ancora asiatico con quella voce femminile che ogni tanto riecheggia per breve tempo.

È strano, eppure in S.O.S. c’è un inizio di pianoforte che si protrae per molto tempo. Cover degli ABBA ben fatta dove poi vengono batteria ed il resto, ma il sound morbido non lascia spazio ad altro se non al fatto che si tratti di una ballad. Di che tipo di SOS parliamo? Svelato l’arcano, amore: “So when you’re near me, darling can’t you hear me S.O.S. The love you gave me, nothing else can save me S.O.S”

Vena molto romantica per Better Than Love che comunque non perde la base rock, a differenza di Marry You che comincia con chitarra acustica ed archi e si protrae più dolce, con la tipica voce graffiante di Nic Maeder che crea un bel contrasto tra la parte “grezza” della sua voce ed il cantato più dolce. I Can Say I’m Sorry prosegue sulla falsariga di questi due brani ed è un altro pezzo che ha la sua intensità.

Un’ora di hard rock, con sfumature romantiche, soddisfacente. Gli svizzeri non hanno toppato perché non c’è banalità nell’album. Tante tracce eppure nessuna sembra messa lì così tanto per riempire l’album. La piena sufficienza è d’obbligo per quello che sembra un lavoro molto adatto all’ascolto on the road.

Track-list:
1 – Bad News
2 – Every Time I Die
3 – Missteria
4 – 10.000 Faces
5 – S.O.S
6 – Another Last Time
7 – Better Than Love
8 – Save The Date
9. Marry You
10. Man On A Mission
11. No Time To Cry
12. I Can Say I’m Sorry
13. Rescue Me

Line-up:
Nic Maeder – Voce
Leo Leoni – Chitarra
Marc Lynn – Basso
Hena Habegger – Percussioni
Freddy Scherer – Chitarra

Anno: 2020
Etichetta: Nuclear Blast
Voto:
6.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...