Metallica - ... And Justice for All

Metallica – … And Justice for All

Forse uno degli album più (ingiustamente) ignorati dai fan dei Metallica, … And Justice for All viene pubblicato dopo la prematura morte del bassista Cliff Burton e la pubblicazione dell’insuperabile Master of Puppets.

Considerato anche il loro lavoro più “commerciale”, questo disco permette ai Metallica di raggiungere maggiori consensi all’interno del panorama musicale internazionale. Seppur non disprezzato quanto la coppia Load-Reload e St. Anger, questo lavoro in studio passa alla storia come “il disco senza basso”, suonato da Jason Newsted, che l’anno precedente aveva già registrato con la band The $5.98 E.P.: Garage Days Re-Revisited. Il materiale dei testi attinge ai fatti politici dell’epoca con l’influenza del progressive metal. Ad esempio, Blackened è focalizzata sulla distruzione della Terra e della razza umana, mentre la title track parla di falsa giustizia ed è una delle tracce più lunghe assieme alla commovente To Live Is to Die, l’ultimo diretto omaggio a Cliff. In Eye of the Beholder Hetfield e compagni riflettono sul tema della mancanza di libertà di espressione, mentre in One viene affrontato il difficile tema della guerra attraverso l’utilizzo di frasi ermetiche. Infine, The Shortest Straw vede come i protagonisti due coniugi che vennero condannati a morte come spie dell’Unione Sovietica durante la guerra fredda e Dyers Eve ci svela alcuni ricordi di infanzia di James.

Forse la registrazione non fu all’altezza dell’aspettative, ma …And Justice for All è un album complesso, sperimentale, aperto a contaminazioni e caratterizzato da ambientazioni inquietanti e ritmi sincopati. L’ultimo struggente saluto a Cliff.

“Lui mi ha insegnato questo, lo sai? Lui mi ha aiutato insegnandomi che è giusto essere diversi e difendere ciò in cui credi. Non è necessario avere tutte le munizioni del mondo per combattere la guerra, sii semplicemente te stesso. E’ sufficiente.” (James Hetfield, 2016)

Tracklist:
1. Blackened
2. …And Justice for All
3. Eye of the Beholder
4. One
5. The Shortest Straw
6. Harvester of Sorrow
7. The Frayed Ends of Sanity
8. To Live Is to Die
9- Dyers Eve

Line up:
James Hetfield
Kirk Hammett
Lars Ulrich
Jason Newsted

Anno: 1988
Etichetta: Vertigo
Voto: 8.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...