Premiata Forneria Marconi – I Dreamed Of Electric Sheep

La Premiata Forneria Marconi, pionieri del Progressive Rock Italiano, tornano con il nuovo album I Dreamed Of Electric Sheep, concept album realizzato in lingua Italiana e Inglese con l’aggiunta di special guest di spessore come Ian Anderson (Jethro Tull), Steve Hackett (ex-Genesis), Luca Zabbini (Barock Project) e un piccolo ritorno dello storico tastierista della band Flavio Premoli.

Come raccontato dalla band l’album è ispirato dalla situazione attuale, della pandemia da Covid-19 e le varie quarantene che hanno bloccato in più occasioni la registrazione del disco, e dai film di fantascienza dei quali Di Cioccio e Djivas sono appassionati, citando in particolare il classico Blade Runner, paragonandoli alla vita moderna e tecnologica.

L’album è un susseguirsi di sonorità e ogni brano è sempre un crescere e cambio di sfumature musicali, ne è esempio la traccia iniziale Mondi Paralleli, un’introduzione sinfonica per arrivare a un brano strumentale, per certi versi Prog Metal, per poi passare a ballad che si evolvono a classici canzoni della PFM dove il Synth lo fa da padrone, come in Umani E Alieni. Nel disco è presente anche un gran lavoro di sound design con brani di atmosfera fatte di pad e drum machine che si trasformano in delicate ed emotive ballad come Ombre Amiche e Atmospace, senza mancare di brani energici e movimentati come La Grande Corsa, fino a pezzi che strizzano l’occhio a sound anni 80 come Pecore Elettriche; trascinato dal basso di Djivas e dove viene lasciato un gran spazio ai virtuosismi di Sfogli alla chitarra.

√ Biografia di PFM | Le ultime news, concerti e testi - Rockol

Con questo album scordiamoci quello che la Premiata Forneria Marconi ci ha abituato, in I Dreamed Of Electric Sheep abbiamo davanti una P.F.M. 2.0 che si propone con un sound rinnovato e più moderno, una voglia di mettersi in gioco dando spazio ai nuovi innesti della band, e la coppia Di Cioccio/Djivas sembra trovarsi ad agio in questo nuovo sound. Come un buon concept che si rispetti va ascoltato per intero senza interruzione, ma le canzoni non stonano anche in un ascolto solitario. Un susseguirsi di generi e sonorità che si uniscono perfettamente tra di loro, un ottimo esempio di cos’è il Progressive Rock.

Tracklist:

CD1 I Dreamed of Electric Sheep

1. Worlds Beyond (English version)
2. Adrenaline Oasis (English version)
3. Let Go (English version)
4. City Life (English version)
5. If I Had Wings (English version)
6. Electric Sheep (English version)
7. Daily Heroes (English version)
8. Kindred Souls (English version)
9. Transhumance (English version)
10. Transhumance Jam (English version)

CD2 Ho Sognato Pecore Elettriche

1. Mondi Paralleli (Italian version)
2. Umani Alieni (Italian version)
3. Ombre Amiche (Italian version)
4. La Grande Corsa (Italian version)
5. AtmoSpace (Italian version)
6. Pecore Elettriche (Italian version)
7. Mr. Non Lo So (Italian version)
8. Il Respiro Del Tempo (Italian version)
9. Transumanza (Italian version)
10. Transumanza Jam (Italian version)

Line-Up:
Franz Di Cioccio – Voce, Batteria
Patrick Djivas – Basso, Tastiere
Marco Sfogli – Chitarra, Cori
Lucio Fabbri – Violino, Viola, Cori
Alessandro Scaglione – Tastiere, Pianoforte, Cori
Alberto Bravin – Tastiere, Chitarra Acustica, Cori

Ian Andreson – Flauto
Steve Hackett – Chitarra
Flavio Premoli – Mini Moog
Luca Zabbini – Organo Hammond , Pianoforte, Mini Moog

Anno: 2021
Etichetta: Inside Out Music
Voto: 8.5/10

Un pensiero su “Premiata Forneria Marconi – I Dreamed Of Electric Sheep

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...