Eagles – Hotel California

Hotel California è il quinto album in studio degli Eagles, ed è uno degli album più venduti di tutti i tempi.
Dall’album sono stati prodotti tre singoli, ognuno dei quali raggiunge il massimo nella Billboard Hot 100: “New Kid in Town” (numero 1), “Hotel California” (numero 1) e “Life in the Fast Lane” (numero 11).
L’album è stato registrato da Bill Szymczyk negli studi della Criteria and Record Plant tra marzo e ottobre 1976, e poi rilasciato su Asylum nel dicembre dello stesso anno. Fu il loro primo album con il chitarrista Joe Walsh, che aveva sostituito il membro fondatore Bernie Leadon, ed è l’ultimo album con il bassista Randy Meisner.

Questo album ha un doppio valore: musicale e sociale. Da un punto di vista musicale, gli Eagles (Don Henley; Glenn Frey; Randy Meisner; Don Felder; Joe Walsh) con una impareggiabile abilità tecnica, multistrumentale, riff di chitarra raffinati e ricercati giri di basso regalano al pubblico un album di puro Rock. Da un punto di vista sociale questo lavoro ha l’abilità di schierarsi in un momento storico di movimentazioni giovanili e riesce a far sognare la California, terra desiderata da tanti. Cercando di raccogliere un’eredità pesante, quella del sogno di una rivoluzione giovanile (1968) parlando della “perdita dell’innocenza, il costo dell’ingenuità, i pericoli della fama, dell’eccesso; l’esplorazione del lato oscuro del sogno americano, l’idealismo realizzato e l’idealismo sventato, l’illusione contro la realtà, le difficoltà di bilanciare relazioni d’amore e lavoro, cercando di quadrare la relazione conflittuale tra impresa e arte; la corruzione in politica, il dissolvimento del sogno degli anni Sessanta di “pace, amore e comprensione.” (Henley)

Le prime tre tracce sono veloci, rock n’ roll, condite da importanti assoli di chitarra e sperimentazioni vocali. Per scendere verso la quarta traccia “Wasted Time” che si rivela una ballata al pianoforte seguita da un reprise con strumenti a corda totalmente strumentale. Non c’è però troppo tempo per le ballate perché si ricarica subito l’energia con “Victim of love” una vera e propria Hard Rock track con un rimbombante riff di chitarre distorte. La chiusura è affidata ad “The Last Resort” altra bellissima ballata al piano, accompagnata però in questo caso dagli altri strumenti.
La copertina è una fotografia del Beverly Hills Hotel di David Alexander.

Emozionante, profondo e quasi magico!

Tracklist:
01. Hotel California
02. New Kid in Town
03. Life in the Fast Lane
04. Wasted Time
05. Wasted Time (Reprise)
06. Victim of Love
07. Pretty Maids All in a Row
08. Try and Love Again
09. The Last Resort

Formazione:
Joe Walsh – voce, chitarra, tastiere
Don Felder – chitarra
Glenn Frey – voce, chitarra, tastiere
Randy Meisner – voce, basso
Don Henley – voce, batteria

Links:
Website
Facebook

Anno: 1976
Etichetta: Asylum Records
Voto: 10/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...