Robert Plant: “Tornare a esibirmi con i Led Zeppelin non soddisfarebbe il mio bisogno di essere stimolato”

In una recente intervista al Los Angeles Times, lo storico frontman dei Led Zeppelin, Robert Plant, ha parlato di come la sua voce sia cambiata nel tempo:

“So che il falsetto pieno e a gola aperta che sono stato in grado di inventare nel 1968 mi ha portato avanti fino a quando non me ne sono stancato. Poi quella sorta di personalità esagerata della performance vocale si è trasformata ed è andata da qualche altra parte. Poi in realtà, circa tre anni fa suonavo a Reykjavík, in Islanda, poco prima del COVID. Era una notte di mezza estate e c’era un festival, ho preso la mia band e ho detto: ‘OK, facciamo ‘Immigrant Song’. Non l’avevano mai fatto prima. L’abbiamo semplicemente colpito e sbattuto – eccolo lì. Ho pensato: ‘Oh, non pensavo di poterlo ancora fare.'”

Alla domanda la quale molti fan lo vorrebbero vedere esibirsi con i Led Zeppelin, Plant ha risposto:

“Tornare in prima fila per ricevere una specie di applauso enorme, non soddisfa davvero il mio bisogno di essere stimolato.”

Plant attualmente è impegnato insieme alla cantante Alison Krauss nel tour Raise The Roof.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...