Artigiani Del Rock: DevilPicks

I plettri si sa, i chitarristi ne hanno le tasche piene, li perdiamo in continuazione e ci trasformano in perfetti geometri ogni qualvolta che cadono nelle casse della chitarra acustica, ma restano sempre uno dei pezzi più importanti nella vita di un musicista degli strumenti a corda. Oggi vogliamo presentarvi DevilPicks, una piccola realtà che non costruisce solo plettri, ma vere opere d’arte.

DevilPicks nasca dall’idea di Ilaria Anastasi, una giovane ragazza d 28 anni. Ilaria ha studiato chitarra elettrica per 7/8 anni e proprio il suo insegnante, vedendola sistemare in continuazione i suoi plettri usurati, le suggerisce di provare a costruirsene da sola con degli scarti di legno che recuperava dal suo liutaio di fiducia. Una volta terminati gli studi di chitarra si iscrive alla scuola di liuteria di Cremona nella sezione strumenti ad arco ma allo stesso tempo continua a costruire i suoi plettri con materiali sempre differenti.
I suoi plettri sono fatti a mano uno ad uno in modo e sono in legno, cocco, osso, noce di tagua, plexiglas, corno vinile, ma allo stesso tempo costruisce violini, viole e violoncelli.
I lavori di Ilaria sono fatti tutti il più artigianalmente possibile e spera che un giorno la sua passione per la musica possa diventare il suo unico lavoro.

Abbiamo avuto il piacere di parlare con Ilaria per discutere sui suoi plettri:

Il plettro si associa principalmente alla plastica ma vedendo i suoi lavori la scelta di materiali è più ampia. Quanta differenza fa un materiale rispetto ad un altro e quanto incide sul suono dello strumento?
Ho scelto di lavorare una vasta gamma di materiali proprio per poterne ricavare tutte le sfumature possibili. Tra i materiali il suono cambia tantissimo, ad esempio tutti i materiali plastici tendono ad avere un timbro più caldo, mentre i materiali organici come osso, noce di tagua, corno o noce di cocco hanno dei suoni più squillanti. Il materiale che preferisco però è il legno, perché esistono diversi tipi: hanno tutti un timbro caldo, profondo e rotondo, ma tra i vari tipi di legno ci sono altre sfumature che un orecchio attento può captare.

E’ alla ricerca e sperimenta nuovi materiali o forme di plettro per prodotti futuri? Come avvengono questi test sui prodotti?
Sono sempre alla ricerca di nuovi materiali, non ci si annoia mai! Per le forme mi affido sempre ai chitarristi, ognuno ha il proprio shape preferito, per cui tendo sempre ad accontentare tutti, senza mai avere una forma “standard”. Tutti i plettri fatti con i nuovi materiali, prima di essere venduti, sono sempre testati. Prima li provo io, e poi mando campioni ad alcuni chitarristi che dedicano del tempo a ricercare e fornirmi tutti i pro e i contro di quel materiale.

Da chitarrista so che noi musicisti abbiamo gusti molto personali è soggettivi, riesce a creare dei plettri personalizzati su richiesta e in caso riesce a suggerire anche al cliente?
Tutti i plettri sono personalizzabili perchè costruiti a mano uno per uno. Si può scegliere la forma, il colore, lo spessore, si può far incidere un nome, un logo o una frase sopra. Certamente mi dedico anche a consigliare i miei clienti, cosi come loro sono sempre gentilissimi a fornirmi sempre un feedback. E’ così che riesco sempre a migliorare, grazie a loro!

Per altre informazioni su DevilPicks vi consiglio di visitare il loro sito internet dove potete trovare tutti i prodotti della serie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...