Nadiè – Acqua alta a Venezia

È certamente un tipo di musica particolare, che a tratti disorienta, quella dei Nadiè, band formatasi a Catania nel 2005.

Il sussurro iniziale del brano In discoteca e la ripetizione ossessiva del titolo Solo in Italia si piange ai funerali nel ritornello dell’omonimo brano sono solo due delle peculiarità della formazione siciliana.

Il nuovo lavoro in studio Acqua alta a Venezia, uscito nel 2017 dopo 8 anni dal precedente Questo giorno il prossimo anno, è un grido di protesta e di rabbia per tutto ciò che non va come dovrebbe e deve essere denunciato, in musica.

La già citata Solo in Italia si applaude ai funerali nonché Bandiera a mezz’asta sono probabilmente la due critiche più feroci allo Stivale di oggi, un paese in cui tutto è spettacolo, tutto è paragonabile a uno show da applaudire, persino un omicidio o un funerale, appunto. Nelle parole iniziali di Bandiere a mezz’asta, “i colpi di luce alla presentatrice che ci vomita addosso un omicidio volgare” (precedute da una breve introduzione strumentale), chiaro e fortemente voluto è il riferimento non celato ai vari talk show pomeridiani, nei quali si tende a spettacolarizzare ogni situazione dolorosa o grave; tutto è carne da macello, visto (non vissuto) e analizzato in ogni sua più minuscola parte solo per soddisfare la morbosità altrui e generare audience.

Non manca anche il riferimento alla superficialità dei rapporti umani ne Gli sposi, dove si contrappone la felicità dei primi momenti della vita coniugale alla vicina disgregazione della stessa per lasciare il posto alla noia e alla rottura del matrimonio. La parte finale con la ripetizione prima di ‘appassiranno i fiori’ e‘appassirete’ poi altro non è che la trasposizione in musica di questo ciclo.

Un disco sentito, un infuso di partecipazione e vita, da ascoltare. Perché la nuda verità può inorridire e scandalizzare, ma qualcuno deve pur fotografarla.

Tracklist:
01. Conigli
02. In discoteca
03. Solo in Italia si applaude ai funerali
04. La bionda degli Abba
05. Breve esistenza di un metallaro
06. Dio è chitarrista
07. Acqua alta a Venezia
08. Gli sposi
09. Fuochi
10. Bandiere a mezz’asta

Formazione:
Giovanni Scuderi – chitarra, voce, piano
Alfio Musumeci – batteria
Gianpiero Leone – basso
Francesco Gueli – chitarra

Links:
Website
Facebook
Instagram
YouTube

Anno: 2017
Etichetta: Terre Sommerse
Voto: 7.5/10


[by Letizia Imperitura]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...