Intervista a Mark Jansen degli Epica

Mark Jansen degli Epica ci ha concesso un’intervista dopo il concerto al Luppolo In Rock di Cremona. Abbiamo parlato del futuro della band, dei prossimi show e del suo libro preferito.

Epica (gruppo musicale) - Wikiwand

Ciao Mark, come stai? Com’è andato stasera il concerto al Luppolo In Rock?
Ciao Universo Rock & Metal, sto bene! Nonostante le regole e il distanziamento sociale, il concerto è andato bene. La gente era seduta, ovviamente è stato diverso. Ho cercato di mettere il massimo della potenza nel mio growl, a volte non è facile cantare mentre suono.

Qual è stato lo show più bello degli Epica in Italia?
In generale? Mmm, non ricordo bene il nome del festival ma c’era una bellissima atmosfera. Non mi sembra che il festival esista ancora, non mi ricordo neppure il nome della città in questo momento! Forse era il Gods Of Metal. Non c’è un motivo nello specifico, ma quel concerto mi è piaciuto molto.

Grazie per la sorpresa che ci hai fatto raggiungendo i Moonlight Haze sul palco!
E’ stato molto bello, anche se ero nervoso perché non volevo fare un disastro, ma è andato tutto bene e finalmente abbiamo potuto cantare la canzone dal vivo con la line up originale, era la prima volta dato che è stata registrata da remoto.

Che cosa avete intenzione di fare per il ventesimo anniversario degli Epica?
E’ una domanda difficile, perché abbiamo molti piani ma tutto dipende da come si svilupperà la situazione a partire dall’autunno. Dal mio punto di vista, sarà come l’anno scorso. Abbiamo un concerto in Italia programmato per gennaio, ma ho il timore che non si farà. Sono una persona positiva, ma allo stesso tempo realistica, ma speriamo che vada tutto bene! 

Pubblicherete il DVD di Omega Alive oppure ci sarà la possibilità di guardarlo su una piattaforma streaming? Ti è piaciuto il modo in cui i fan hanno reagito?
Sì, stiamo pensando alla possibilità di pubblicare un DVD. E’ stato bello, era un concerto preregistrato, anche se alcune persone pensavano che suonassimo dal vivo. Ma con una produzione del genere e tutti i cambi sarebbe stato impossibile, mi dispiace che la gente sia rimasta delusa. Abbiamo fatto del nostro meglio, ma credo che il 99% dei fan fosse entusiasta.

Quando la pandemia finirà, prenderete in considerazione l’idea di fare un altro concerto in streaming?
Non sono un grande fan dei concerti in streaming, ho bisogno di suonare dal vivo. Non mi piace farlo senza il pubblico. Se questo dovesse essere il futuro della musica, allora cambio mestiere! In qual caso la mia occupazione sarà prendermi cura dei miei gatti, ma ovviamente continuerei a scrivere musica. Ma se gli altri membri avessero voglia di farlo, per me non c’è problema, non mi opporrò.

Qual è il tuo libro preferito e quale ti ha ispirato maggiormente per i testi degli Epica?
Living in the Heart di Drunvalo Melchizedek mi ha ispirato molto, è un bel libro, ti consiglio di leggerlo. Spesso leggo alcuni pezzi della Bibbia per saperne di più, ma non riesco ad “immergermi” realmente. Vorrei leggere anche la Torah e il Corano, ma più che altro per cultura generale. Contengono spesso dei bei messaggi, ma ha senso prendere questi libri sacri alla lettera. Alcune persone lo fanno, ma secondo me vanno interpretati simbolicamente, non sono semplici da leggere.

Qual è il tuo genere letterario preferito?
Leggo principalmente di scienza, non romanzi. Ho letto però Un bacio prima di morire, era un bel libro con una storia emozionante, ma al momento non ho molto tempo per leggere. Perciò, quando ne ho l’occasione preferisco scegliere un libro dal quale posso imparare qualcosa. Leggo in olandese, inglese e tedesco, ma l’italiano è ancora troppo difficile per me.

Come hanno origine le idee creative degli Epica e qual è il contributo di ogni membro?
Discutiamo di molte cose su Skype, esponiamo le nostre idee durante queste sessioni. Ognuno ha le proprie responsabilità: alcuni si occupano più del palco, altri della scrittura delle canzoni ed altri ancora delle copertine degli album. Non c’è un capo, ognuno è libero di esprimere la propria opinione. Se c’è qualcosa che non mi piace, lo dico. 

C’è una canzone in particolare che ti piacerebbe suonare dal vivo, ma che per qualche ragione viene esclusa dalla setlist?
Direi di no, perché di solito decidiamo sempre quello che vogliamo suonare e discutiamo insieme la setlist. Io mi occupo della scaletta finale, tenendo conto dei gusti degli altri. Se c’è qualcosa che non voglio suonare, non lo inserisco nella setlist. Ad esempio, mi annoia suonare dal vivo Never Enough, anche se comunque è una bella canzone. E’ questo il motivo per cui non la facciamo mai durante i concerti.

In futuro includerete più canzoni di Omega nella setlist?
In futuro sì, quando ci saranno più concerti. Sicuramente includeremo Code Of Life, perché piace molto sia ai fan che al resto della band. Sono curioso di vedere come la suoneremo dal vivo, penso che verrà molto bene, anche se la mia preferita rimane Kingdom Of Heaven Prt. 3.

Forse è una domanda prematura, ma state già lavorando a nuovo materiale degli Epica? Avete già un’idea dei temi che vorrete trattare?
Di solito i temi vengono per ultimi, ma stiamo lavorando ad un progetto nuovo e diverso per gli Epica. Non propriamente un album, ma al momento non posso svelare nulla. Sono canzoni, ma è qualcosa di molto diverso e che non abbiamo mai fatto prima d’ora. 

Di solito quanto tempo dedicate alla composizione di un nuovo album?
Molto, circa un anno. Ce ne vorranno almeno, se non 5, per un nuovo album. Ci vuole tempo ma anche il giusto mood e purtroppo la pandemia l’ha portato via a molte band. Oltre al mood, hai bisogno anche di un obiettivo, come ad esempio un tour. Con quest’album abbiamo fatto solo tre concerti al momento ed è triste.

E infine Mark, qual è la tua vacanza dei sogni? Dove andresti adesso se ne avessi la possibilità?
In Nuova Zelanda o Islanda. Sono già stato in Nuova Zelanda e mi è piaciuta molto, ma non sono mai stato in Islanda. Avevamo pensato di fare uno show lì ma non è mai successo. 

Grazie per averci concesso questa intervista e ancora una volta complimenti per il concerto di stasera, è stato molto bello! Alla prossima!
Ciao lettori di Universo Rock & Metal, a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...