Nothing But Thieves – Moral Panic

Dal 2015, il quintetto Britannico di New Generation, Nothing But Thieves, sta dimostrando a tutti di saperci fare, di avere capacità veramente degne di nota, sempre nella maniera più fresca possibile! Questo 23 Ottobre, con l’uscita del loro terzo Album, Moral Panic, si stanno aggiudicando le posizioni Top, e gli stream crescenti in così poco tempo.

L’Album è composto da 11 brani battezzati in casa Sony Music, e, curiosità, è stato registrato prima della pandemia che stiamo vivendo. Fatto molto strano, perché i testi e i temi delle canzoni risultano essere molto, molto attuali, un po’ come se avessero già vissuto questa situazione, e ne avessero voluto parlare attraverso i loro brani, introspettivi e severi, senza peli sulla lingua.

Unperson accoglie nel suo clima Dark Electronic molto contemporaneo, tra Fuzz e distorsioni, quasi caotica, quel buon caos che richiama lo stile Grunge. Is Everybody Going Crazy invece, risulta essere più melodica, in un concept che è puro Alternative Rock, indie, molto cadenzato, da un sound deciso, e dalle chitarre si sente questo stile marcato di British Indie. Moral Panic, track speculare, spaccata a metà, in un primo momento introduce ad una delicata strumentale, anche vocalmente parlando, per poi dare spazio ad un incipit più dinamico e ballabile. Con Real Love l’Album esplode, tutto si lega in un unico corpo, dai tratti elettronici Space Trip, a sfumature Rythm Rock perfettamente congrue. Phobia, che personalmente, ricorda molto lo stile di Junkie XL, Electrocute, da più spazio all’elettronica e alle modulazioni sonore mentre This Feels like the End lascia protagonista la composizione Indie Rock. Free if we Want it da un sound molto Lo-fi, che sfocia in un easy rock. Impossible e There Was Sun, dall’animo malinconico, che in comune con Real Love potrebbero essere considerate le alternative Ballad dell’Album. Can you Afford to be an individual? accompagna verso la fine del viaggio, in un Indie più incazzato, grintoso, e per quello che è il tema della canzone, risulta essere un tema di denuncia introspettiva. Before We Drift Away termina L’Album in quella che sembra essere una track Sperimentale, dall’influenza Orchestral, Elettronica e Indie. È un crescendo continuo, verso il finale, che regala le stesse sensazioni, di quando si è iniziato ad ascoltare L’Album.

La Cinematic palette dei video ufficiali è pazzesca, c’è dietro un ottimo lavoro video. L’album è un susseguirsi continuo e coerente, di emozioni e sensazioni, dove la posizione dei brani sembra essere studiata in maniera ottimale, dato che nessuna di queste, sembra che si interponga all’ascolto, ma anzi, lo facciano fluire. Nothing but thieves non finiscono di stupire, e rappresentano bene quello che oggi è, l’evoluzione musicale e la ricerca di un sound che volge al futuro.

Nothing But Thieves | Jam TV

Anche questa volta, non possiamo fare altro che ringraziarvi per essere giunti fin qui! Come sempre, ci vediamo presto! Ciao ragazzi, Rock on and Chill out!

Tracklist:
01. Unperson
02. Is everybody Going Crazy?
03. Moral Panic
04. Real Love Song
05. Phobia
06. This Feels like the End
07. Free if we want it
08. Impossible
09. There was Sun
10. Can you Afford to be an individual?
11. Before we Drift Away

Line-Up:
Conor Manso – Voce
Joe Langridge-Brown – Chitarra, Cori
Phil Blake – Basso
Dominic Craik – Chitarra, Tastiera, Cori
James Price- Batteria

Anno: 2020
Etichetta: Sony
Voto: 9/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...