AC/DC: com’è nato il nuovo album?

Gli AC/DC hanno annunciato l’uscita di un nuovo album. A parlarne è l’ingegnere del suono della band, Mike Fraser, durante un’intervista a AC/DCfans.net.

“Loro avrebbero dovuto interrompere alla fine del tour dell’ultimo album ‘Rock Or Bust‘. Avevano fatto quel tour come tributo a Malcolm ma alla fine era stata una cosa divertente. Non credevo sarebbero ritornati. Angus però ha un sacco di energia e se ci fosse mai stato qualcuno in grado di rimettere assieme la band, quello era lui e alla fine lo ha fatto. […]
Ricordo quando ricevetti la chiamata per questo nuovo disco ma non mi diedero alcun dettaglio. Andai in studio a Vancouver senza sapere cosa sarebbe successo e quali membri della band sarebbero venuti. Per quanto io ne sapevo, Brian e Cliff si erano ritirati e Phil aveva i suoi problemi con la giustizia e non si sapeva se potesse o meno uscire dallo stato in cui risiedeva. Quando arrivai in studio, non c’era nessuno della band ma c’erano molti dei loro tecnici che portavano dentro cose e montavano attrezzatura. Uno di loro mi domandò: ‘Hey ma tu sai cosa succede?’ e io risposi: ‘No, so che dobbiamo preparare tutto’. A quel punto mi disse: ‘Ci sarà tutta la band con BrianCliffPhil e Stevie e sono pronti per registrare un altro disco’. Per me fu una vera sorpresa.
Penso che Angus sia venuto in studio con un sacco di idee e di riff ma senza molti pezzi completi. La creazione fu simile a quella di ‘Rock Or Bust‘, con lui e Malcolm che avevano composto un sacco di materiale in precedenza, prima che Malcolm si ammalasse e morì. Angus aveva quindi un vero tesoro di idee e riff da cui pescare. Aveva probabilmente passato qualche anno a mettere assieme le idee e poi, quando arrivò in studio, tirò fuori questo bagaglio di demo e cose che aveva registrato. Lui e Brendan O’Brien, il produttore del disco, fecero passare tutte quelle idee, per vedere quali fossero le migliori, del tipo: ‘Questa è buona’, ‘Mettiamo lì quel riff’. C’erano credo tre o quattro pezzi quasi completi che avevano dei grandi riff e delle idee di Angus e che andavano solo rifiniti, ma il grosso del materiale derivava da questa enorme collezione di idee che Angus e Malcolm avevano composto nel corso degli anni. Hanno dovuto quindi scremare tutto quanto e mettere assieme i pezzi, prima che iniziassimo a registrare. Con questi ragazzi si lavora praticamente in presa diretta. Quello che sentite è quello che hanno suonato live in studio”. […]
Non abbiamo nemmeno discusso del sound, perchè abbiamo sempre usato il solito specifico sound tipico della band su ogni album”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...