In Flames – Clayman (20th Anniversary)

30 anni sono passati da quando, in una sala prove di Göteborg, Jesper Strömblad decise di dare vita ad una delle band Metal più importanti del panorama musicale svedese: gli In Flames.
In questi 3 decenni di carriera, durante i quali lo stesso Jesper si è allontanato dalla sua creatura, la band ha saputo imporsi nell’universo della musica metal internazionale grazie al suo stile innovativo che, nel tempo, ha saputo revisionarsi ed aggiornarsi.
Raggiungere un traguardo così importante è sempre un grande onore per una band e lo è ancora di più se, durante la propria carriera, è riuscita anche a sfornare album iconici, come per il caso di Clayman, considerato da tutti il capolavoro del gruppo svedese e vera e propria pietra miliare del Melodic Death Metal che, proprio a ridosso del 30mo compleanno della band, raggiunge il suo ventesimo genetliaco.
Insomma, nonostante il 2020 sia un anno che tutti vorremmo dimenticare, la band di Göteborg in questa stagione ha molto da festeggiare e lo fa dando nuova vita proprio alla sua opera migliore con una versione potenziata (anche se di potente non ha molto) intitolata Clayman 20th Anniversary, che uscirà il 28 Agosto tramite il colosso tedesco Nuclear Blast.

Quest’album altro non è che una versione rimasterizzata dell’originale uscito nel 2000, con una nuova, cafonissima copertina e 5 bonus tracks tra cui un’intro strumentale e 4 tra i brani più famosi ed apprezzati del disco, registrati nuovamente secondo lo stile e la formazione attuale della band.
Come apripista di questa release gli svedesi hanno deciso di far uscire, sulla piattaforme digitali, un EP contenente solo le canzoni ri-registrate togliendo così, di fatto, tutto l’hype per la vera novità di questo lavoro.
Potremmo quindi suddividere questo Clayman 20th Anniversary in due parti: la prima parte pressoché identica al disco uscito 20 anni fa, con la sola differenza di un miglioramento dal punto di vista del mastering (cosa davvero per intenditori ed orecchie fini); la seconda, composta invece dall’EP rinnovato, per il quale vale la pena spendere qualche parola in più, parole però non troppo lusinghiere, purtroppo.
Themes And Variations in D-Minor è l’intro strumentale che di fatto, divide le due parti del disco; in questo brano alcuni archi suonano una trascrizione di diversi pezzi della band.
Idea interessante (forse unica davvero buona di questo EP) e che crea una buona atmosfera in attesa di ciò che verrà dopo, ovvero Only For The Weak, una delle canzoni più apprezzate da chi scrive e, in generale, dai fan degli In Flames.
Il brano, che nella versione originale è considerato uno dei cavalli di battaglia della band, capace di generare un discreto casino in sede live, in questa nuova versione perde molto del suo mordente; la voce di Fridèn che purtroppo centellina il growl e il suono delle chitarre meno grezzo trasformano notevolmente il pezzo, rendendolo fin troppo sofisticato.
Bullet Ride è il terzo brano dell’EP che, a differenza del precedente, si discosta meno dalla versione originale anche se l’eccessiva pulizia del suono e delle parti vocali risultano quasi fastidiose.
Infine le nuove versioni di Pinball Map e Clayman chiudono il tutto; entrambe deludenti e che poco hanno a che vedere con le loro omonime originali (l’intro di tastiera di Clayman fa quasi pentire di aver deciso di ascoltare questo disco).

Che gli In Flames amino molto il loro uomo di argilla è indubbio e questa release a 20 anni di distanza dall’uscita originale, ne è la riprova.
Come loro, tantissime band nel corso della propria carriera hanno fatto uscire nuovamente dischi di grande successo forti di un nuovo mastering, sia per migliorarne il sound che magari ai tempi non era del tutto soddisfacente, sia per farlo magari conoscere a fan di nuova data.
Quello che fa storcere il naso di questo Clayman 20th Anniversary non è infatti la rimasterizzazione in sè, che tutto sommato ci può stare, quanto più che altro la decisione presa dalla band di risuonare da zero i brani proposti nell’EP.
Oltre al fatto che cambiare e stravolgere dei pezzi ormai iconici non è mai una buona idea, alcuni di questi, se non tutti, vengono spesso proposti in sede live dal gruppo e quindi di fatto suonati secondo il sound attuale della band (sound che con le nuove produzioni ha senso di esistere ma che stona un po’ con le vecchie glorie); motivo per cui non si sentiva la necessità di una nuova versione, senza contare che così facendo, rischiano davvero di rovinare il ricordo di un pezzo di storia degli In Flames.
In conclusione, buona l’idea di riproporre il loro capolavoro ad anni di distanza, forse non altrettanto buona quella di affiancarci anche l’EP che, oltre ai problemi già citati sopra, risulta anche un po’ ridondante.

IN FLAMES - new EP out today! - Nuclear Blast

Come sempre vi saluto e ringrazio e vi do appuntamento ad una nuova recensione.

Tracklist:
1. Bullet Ride
2. Pinball Map
3. Only For The Weak
4. …As The Future Repeats Today
5. Square Nothing
6. Clayman
7. Satellites and Astronauts
8. Brush the Dust Away
9. Swim
10. Suburban Me
11. Another Day in Quicksand
12. Themes and Variations in D-Minor 
13. Only for the Weak (Re-recorded)
14. Bullet Ride (Re-recorded)
15. Pinball Map (Re-recorded)
16. Clayman (Re-recorded)

Line-up:
Anders Fridén – Voce
Jesper Strömblad – Chitarra (Da Traccia 1 fino a Traccia 11)
Björn Gelotte – Chitarra
Peter Iwers – Basso (Da Traccia 1 fino a Traccia 11)
Daniel Svensson – Batteria (Da Traccia 1 fino a Traccia 11)
Niclas Engelin – Chitarra (Da Traccia 12 fino a Traccia 16)
Bryce Paul Newman – Basso (Da Traccia 12 fino a Traccia 16)
Tanner Wayne – Batteria (Da Traccia 12 fino a Traccia 16)

Charlie Storm – Tastiere
Christopher Amott – Chitarra (Traccia 10)
Fredrik Nordström – Tastiere

Anno: 2020
Etichetta: Nuclear Blast
Voto: 5.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...