Hayley Williams – Petals For Armor II

E’ difficile accettare il drastico cambiamento di una delle voci più belle del panorama pop/rock. Sto parlando di Hayley Williams, leader dei Paramore, che qualche mese fa ha iniziato a regalarci alcuni brani estratti dal suo album da solista in uscita l’8 maggio.

Petals For Armor II è il secondo capitolo di questo nuovo viaggio di Hayley alla scoperta di generi musicali diversi e da lei ancora inesplorati. Purtroppo, siamo ben lontani dai giorni di Misery Business, Ignorance e Decode, che sembrano appartenere ad un passato lontano. Non c’è più rock, non c’è più quella grinta che la caratterizzava inizialmente, ma c’è ancora il suo timbro che tanto amiamo. La prima traccia, Dead Horse, porta con sé alcune “Still Into You vibes” e parla della difficoltà di lasciar andare un amore che ti soffocava, ma che oramai è finito. Si tratta solo di un ricordo, però, di un’emozione legata al mondo dei sogni e lontana dalla realtà. Al contrario, My Friend racconta un’amicizia importante, come possiamo vedere nel lyric video: Hayley e il suo make up artist viaggiano sempre insieme. Un sentimento sincero e leale di due amici che condividono segreti e affrontano insieme i problemi. Il ritmo è lento, è un momento di pace e tranquillità e la voce di Hayley insiste spesso sul titolo e sull’importanza della parola “amico”. In seguito, Over Yet ha di nuovo sonorità synth e pop e affronta la tematica della necessità di andare avanti e vivere il presente. Di tutt’altra natura è Roses/Lotus/Violet/Iris: un invito alle donne che hanno bisogno di riscoprirsi, il tutto attraverso una metafora di un fiore che cresce, sboccia ed è infine al massimo del suo splendore. Un argomento così importante viene accompagnato da una scarsa base musicale, per poter mettere in risalto il suo significato. E probabilmente Hayley sta anche parlando di se stessa. L’EP si conclude con Why We Ever, in cui la cantante ricorda i momenti difficili del passato, i suoi dolori e le sue lotte personali, quasi scusandosi dei suoi comportamenti.

Ma è iniziato un nuovo capitolo della sua vita, anche a livello musicale. Se considerato il lavoro di un’artista pop, il prodotto è interessante e sicuramente particolare, direi per niente mainstream. Ma se si pensa, invece, che è stato composto da Hayley Williams, allora la situazione è diversa e si fa quasi fatica a crederlo. Apprezzo alcuni passaggi e la linea vocale, ma non sono ancora pronta a dire completamente addio al passato. Questo EP vuole comunicarci che i Paramore di una volta non torneranno più? Forse sì. E allora dovremo accettare il cambiamento.

Tracklist:

1. Dead Horse
2. My Friend
3. Over Yet
4. Roses/Lotus/Violet/Iris
5. Why We Ever

Lineup:
Aaron Steele – Batteria
Joey Howard – Basso
Hayley Williams – Voce, tastiera
Taylor York – Altri strumenti

Anno: 2020
Etichetta: Atlantic Records
Voto: 7/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...