Joe Satriani – Shapeshifting

Joe Satriani non ha bisogno di presentazioni, considerato tra i migliori chitarristi in circolazione, tra i pionieri dello shredding e storico insegnante di musicisti leggendari come Steve Vai, Kirk Hammett (Metallica) e molti altri. Quarto tra i musicisti con maggiori nomination ai Grammy Award e un curriculum che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Alice Cooper, Deep Purple e Brian May. Dopo 2 anni da What Happens Next, rieccolo con il suo nuovo lavoro discografico Shapeshifting.

La partenza del disco non è dalle migliori, partendo da una titletrack confusa ma allo stesso semplice per i standard di Satriani che fa storcere leggermente il naso ma la successiva Big Distorsion fa ricredere, un brano con più importanze alle ritmiche e riff in puro stile Arena Rock, un brano di impatto che live farà veramente la sua figura. Proseguendo ci imbattiamo in due Ballad: All For Love e Tear Drops, brani lenti contornati da licks blues, scale orientali e tastiere d’atmosfera, ma purtroppo leggermente carenti in fase di stesura del brano che vanno a incidere sulle due ballate, troppo distanti dalle classiche che Satch ci ha abituato.

Tra i brani più intriganti c’è sicuramente Ali Farka, Dick Dale An Alien And Me, un brano con elementi da musica elettronica, groove tribali e assoli in tremolo picking alla Dick Dale proprio, un pezzo che necessita più di un ascolto ma col tempo si riesce a percepire il genio di Satch. Stando a quanto detto fino adesso sembrerebbe che Shapeshifting sia un brutto album, ma arrivati a questo punto del disco la storia cambia, si arriva a Nineteen Eighty, miglior brano del disco e tra i migliori degli ultimi lavori di Satriani, una partenza di legati veloci per poi passare a un brano surf rock moderno condito da degli arpeggi solistici , i tradizionali tricks con la leva del vibrato e un ritornello dove il chitarrista di origine Piacentine riesce a far parlare la chitarra come solo Joe è in grado di fare, una canzone che richiama molto lo stile di Flying In A Blue Dream.

Tra i brani degni di nota giusto menzionare All My Firends Are Here, una deliziosa ballad allegra contornata da bellissimi soli con un un leggero cambio di atmosfera nel mezzo che la rende leggermente cupa, Spirits, Ghost And Outlaws il brano più heavy del disco con molti lick da rock anni 80, Waiting: un pezzo commuovente dove la chitarra di Satriani si combina perfettamente con il pianoforte di sottofondo creando ottimi effetti ambient e Here The Blue River, un’insolita canzone Reggae, stile difficilmente intrapreso da Satch in precedenza ma che il buon vecchio Joe riesce a farlo suo perfettamente.

In conclusione, Shapeshifting è sicuramente un album che va preso con le pinze, si può facilmente rimanere delusi da un primo ascolto ma lasciando passare il tempo si può apprezzare gli sforzi di Satriani. Un album con molte sfumature differenti ed esperimenti nuovi ma allo stesso tempo con molti richiami ai classici della discografia del Satch che lo rendono un disco completo e perfetto per chi volesse immergersi nella musica di Satriani. Riguardo alla performance nulla da dire, Satriani è e rimarrà sempre uno dei migliori esempi di perfezione.

Quindi vi saluto e vi lascio all’ascolto di Shapeshifting.

Tracklist:
1. Shapeshifting
2. Big Distorsion
3. All For Love
4. Ali Farka, Dick Dale, an Alien and Me
5. Teardrops
6. Perfect Dust
7. Nineteen Eighty
8. All My Friends Are Here
9. Spirits, Ghost And Outlaws
10. Falling Stars
11. Waiting
12. Here The Blue River
13. Yesterday’s Yestersay

Line-Up:
Joe Satriani – Chitarra
Chris Chaney – Basso
Eric Caudiex – Tastiere
Kenny Aronoff – Batteria
Lisa Coleman – Pianoforte, Mandolino

Anno: 2020
Etichetta: Sony Music
Voto: 6.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...