Insomnium – Heart Like A Grave

L’aurora boreale, le notti che sembrano non finire mai, il freddo e il ghiaccio sono solo alcuni degli ingredienti che condiscono gli album dei finlandesi Insomnium.
La malinconia è un elemento portante del metal nordico e la band di Joensuu ha fatto di questo stato d’animo la sua cifra stilistica (infondo quando vivi nel paese dei mille laghi è difficile creare canzoni che raccontano di allegri festini in spiaggia); nemmeno l’ultimo lavoro discografico si smentisce, già dal titolo infatti il cuore come una tomba possiamo intuire che ascoltando questo disco saremo trasportati in un mondo di inquietudine, dalle sfumature grigie come un cielo autunnale: il mondo degli Insomnium.

La copertina del disco è un ottimo biglietto da visita, ci aiuta ad entrare nell’atmosfera che ci attende all’interno ed infatti  un ombroso pianoforte accoglie l’ascoltatore nel brano di apertura del disco Wail Of The North, canzone molto evocativa nella quale Sevänen con la sua voce gutturale, racconta di come l’inverno glaciale del nord congeli anche i cuori e le anime più pure; i riff di chitarra molto melodici che si susseguono verso la fine del brano rendono tutto epico e maestoso.
Si passa poi a Valediction, un brano che si apre con una intro decisamente Death Metal, per passare ad una strofa in pulito accompagnata dai soliti riff melanconici tipici degli Insomnium, ma non temete il growl cupo del cantante non tarda ad arrivare.
Pale Morning Star è il secondo singolo estratto dall’album; brano molto complesso, epico, ricco di cambi di ritmo e con sfumature folk; uno dei brani più lunghi del disco, con i suoi quasi 9 minuti di durata, ci trascina in mezzo a lande innevate, illuminate da pallide stelle e sembra quasi non volerci più far tornare a casa.
Heart Like a Grave, title-track e primo singolo usato come apripista dell’album; canzone molto lenta tanto che a tratti può sembrare quasi una ballad, sopratutto per il grande uso di chitarra acustica e per gli inserti di voce in pulito che fanno da controcanto al growl; protagonista della canzone è l’amore, un amore finito che fa sentire tutto il peso della propria solitudine e che trasforma il sentimento in qualcosa di cupo e triste, come una tomba.
Karelia è il brano di chiusura del disco, una lunga strumentale che trasporta, a poco a poco l’ascoltatore fuori dall’intorpidimento.

Prima che uscisse Heart Like a Grave la band finlandese aveva preparato i fan con alcune dichiarazioni in cui sosteneva che sarebbe stato il loro album più cupo ed oscuro; se questo è in parte vero per  i testi, non è così per quanto riguarda la musica, infatti da diversi anni a questa parte il quintetto sembra essersi focalizzato verso una direzione compositiva che piace molto e che rende il loro sound riconoscibile.
E’ vero, dunque, che il disco è oscuro e malinconico ma resta comunque sullo stile degli Insomnium, senza virare eccessivamente verso una deriva troppo Dark e mantenendo quell’impronta decadente ed un po’ romantica che è ormai diventata il marchio di fabbrica della band di Joensuu; impronta che ha permesso loro di crearsi il proprio spazio all’interno di un genere diventato ormai davvero vasto.
Una produzione di alto livello e una grande cura dei dettagli sono la ciliegina sulla torta di un disco che, pur non essendo innovativo, è davvero un buon lavoro e consacra ancora di più la band in quella che è la loro Natura.

Un bicchierino di vodka Finlandese offerto per voi, per ringraziarmi della lettura; appuntamento alla prossima recensione.

Tracklist:
1. Wail Of The North
2. Valediction
3. Neverlast
4. Pale Morning Star
5. And The Bells They Toll
6. The Offering
7. Mute Is My Sorrow
8. Twilight Trails
9. Heart Like A Grave
10. Karelia

Line-up:
Niilo Sevänen (Voce, Basso)
Ville Friman (Chitarra, Voce in pulito)
Markus Vanhala (Chitarra)
Jani Lilmatainen (Chitarra, Voce in pulito)
Markus Hirvonen (Batteria)

Anno: 2019
Etichetta: Century Media Records
Voto: 7.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...