Excalion – Emotions

Sarà anche un mondo con poche idee il nostro, con una cultura sempre più banale e messa da parte. L’arrendevolezza ci coglie spesso ma gli Excalion non ci stanno e con potenza e pathos spronano il nostro io a reagire. Ad essere energetici ma romantici. Non a caso l’album in uscita nei prossimi giorni del 2019 si intitola Emotions ed oltre al power metal si classifica anche nel melodic metal.

Trust sembra partire con una tastiera tipica anni ’80 ma si trasforma subito. L’heavy prende il sopravvento con una parte abbastanza emotiva e con una leggera sofferenza della voce di Marcus Lång . Il ritornello è quasi commovente. Quella voce è una potenza ma allo stesso tempo riscalda l’anima. Il singolo estratto non poteva che essere davvero un pezzo ben architettato.

Bisogna picchiare la batteria come matti. Sembra questo il motto di Henri Pirkkalainen in Lost Control. Sì, lo sappiamo che state saltando i cognomi perché sono illegibili! Potenza sì, ma gli Excalion non vogliono comunque perdere armonia.

Intro symphonic metal per Solitude. Il grandioso poi cede il passo ad un dolce ma malinconico arpeggio di chitarra. Infine compare un finale che sa di rivalsa.

Chiude l’album Callsigns che parte come una ballad. Pezzo lunghetto quindi attenzione. Sopraggiunge il sound power e rabbioso ma il vocalist ancora ispira anche il calore che sa emanare la sua voce. Poi tanta melodia strumentale che emana un bel po’ di sentimenti positivi. Ritorna la voce sugli stessi toni e la chiusura è di un violino melodioso con sottofondo di rumore di gocce d’acqua che chiudono il pezzo.

Il riassunto di questo album è: energia, potenza e melodia. Forse non facili da mettere insieme ma gli Excalion sono dei vichinghi dal cuore tenero. La tecnica non sempre conta ma è buona, il sound in generale ben riuscito e la tracklist ben composta. Non è un album di difficile ascolto, è invece abbastanza immediato. Piccolo appunto, molto particolare la copertina che noi troviamo davvero eterea.

Rocce dal morbido ripieno.

Tracklist:
01. Trust
02. Sunshine Path
03. Lost Control
04. Solitude
05. Nightmariner
06. The Golden Horde
07. I Left My Heart At Home
08. The Mercy Racers
09. Callsigns

Line-up:
Jarmo Myllyvirta – keyboards
Onni Hirvonen – bass
Henri Pirkkalainen – drums
Aleksi Hirvonen – guitars
Marcus Lång – vocals

Anno: 2019
Etichetta: Scarlet Records
Voto: 6.5/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...