Muse – Simulation Theory

Dopo tre anni dall’uscita di Drones, finalmente i Muse hanno interrotto questa lunga attesa con la pubblicazione del nuovo album “Simulation Theory”. Pubblicato il 9 novembre 2018 dalla Warner Bros, il nuovo disco non sembra rispecchiare del tutto lo stile Muse. Già precedentemente, con la pubblicazione dei singoli come Dig Down (maggio 2017) oppure Something Human (luglio 2018), i fan hanno potuto intuire quale sarebbe stato l’esito del disco. I più nostalgici, di certo, non sono così fieri di un album che non rappresenta l’anima della band, mentre i più “affezionati” apprezzeranno lo sperimentare nuovi sound degli ultimi pezzi.

In fondo Matt Bellamy, frontman del gruppo, ci aveva già fornito un indizio durante un’intervista nel 2016: “Penso che sia giunto il tempo di perdere un po’ di più le nostre menti in studio e approfondire alcune nuove aree musicali con cui non siamo abituati. Penso che dovremo assolutamente farlo e lasciarci andare. Abbiamo piccole idee su come pensiamo di poter evolvere. Questa è la cosa fondamentale: evolvere”.

Un’evoluzione sia dal punto di vista musicale, con canzoni che potremmo definire molto più “pop” che “rock” come Get Up and Fight oppure Pressure, che passa già da un po’ in molte radio italiane, sia dal punto di vista della realizzazione della copertina del cd, realizzata da Kyle Lambert, che non sembra anticipare dei pezzi molto rock, bensì sembra di immergersi nel mondo della synthwave anni ’80; così come i videoclip musicali, realizzati per tutti i brani presenti, che collegati tra loro danno vita ad una sorta di cortometraggio, chiaramente influenzati dalla serie “Stranger Things”. Ciononostante, i Muse riempiranno il San Siro e l’Olimpico nell’estate 2019 (12-13 giugno Milano, 20 luglio Roma), con la speranza di ascoltare sia i brani che maggiormente li rappresentano come Plug in Baby, Time Is Running Out, Knights of Cydonia, ma anche i nuovi brani come Algorithm (apparentemente il migliore dell’intero album), Propaganda, Thought Contagion.

Tracklist:
01. Algorithm
02. The Dark Side
03. Pressure – 3:5
04. Propaganda
05. Break It to Me
06. Something Human
07. Thought Contagion
08. Get Up and Fight
09. Blockades
10. Dig Down
11. The Void

Tracce bonus nell’edizione deluxe:
12. Algorithm (Alternate Reality Version)
13. The Dark Side (Alternate Reality Version)
14. Propaganda (Acoustic Version)
15. Something Human (Acoustic Version)
16. Dig Down (Acoustic Gospel Version)

Links:
Website
Facebook
Twitter
YouTube
Instagram

Anno: 2018
Etichetta: Warner Bros / Helium-3
Voto: 7/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...